Origini della Saga

 

 

ok1 Trondheim Sagen non nasce per caso, ma dopo un’attenta valutazione delle possibilità narrative. Un ampio lavoro di ricerca sui nomi dei personaggi ha dato vita alla scintilla creativa, vasta e dalla poliedrica ispirazione. Molto è dovuto al Fantasy dei grandi autori, come il linguaggio colto sinonimo di maestosità culturale caratterizzante alcuni personaggi, o l’imponenza degli ambienti atti a regalare suggestione nel lettore. Creature e animali giungono in parte dalla splendida mitologia Norrena, Teutonica e Vichinga per scorrazzare in un vastissimo mondo al fianco di creature parto degli incubi dell’autore.

Le architetture vengono accuratamente descritte ed estremizzate nelle loro più ardite forme ponendo i lettori al cospetto di costruzioni gigantesche, prestate ora dall’architettura gotica, ora da quella nordica, sovente dalla tradizione giapponese senza limitazione di tempo o modo creando una stupefacente mescolanza di stili ed elementi architettonici, caratterizzanti la multiculturalità dell’Impero degli Uomini Uniti. Sapienti cenni, derivanti dalle molteplici lezioni di storia dell’arte, guizzano agli occhi dei più esperti in materia, rivelando un’affinità con la Danza Macabra del tardo medioevo e, sovente, con il simbolismo figurativo. Lieve spazio è stato lasciato ai valori fondamentali per l’autore, mai imposti e ostentati si sviluppano al pari di un’ombra tra il turbinio della narrazione incalzante.

Annunci