TRONDHEIM SAGEN “Tumulto della terra” Cielo di empi tumulti 3/3

Cielorosso 3-3

E venne l’oste a presentare il conto di quanto preso e disperso. Vite perdute e sangue versato furono la macabra moneta richiesta ad ogni essere per i peccati di una sola razza. Talmente empia era l’anima dei primi uomini, da attirare sulle terre il sadico rigurgito degli inferi e del malevolo Dio Sanguinario. Si riversò tra le genti ogni sorta di repellente iconolatra, progenie dell’ombra più scura e dell’aberrazione desolante, portatori dell’empio verbo del loro despota.
Il nero vortice di tetri nembi dalle rosse furie non cedette un solo metro di terra, ammantando ogni cosa con il proprio tulle di oscurità e decadimento. Nessuna eccezione o salvacondotto venne concesso, destinando la vita in toto all’oppressione della propria esistenza. Gli Dei tutti, fin lì rimasti silenti, osservando il loro creato venir meno ad ogni giorno, scesero dai troni ed altari per portare battaglia e omaggiare di un secondo natale l’intera esistenza delle cose.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...