Albori della gloria 3/3

Eroi e reliquie 3/3

eroi-e-3-3

Tale arma venne affidata ad un guerriero senza nome dal sangue puro e cuore indomito, uno di quegli uomini mai più incontrati in terra alcuna. La spada Reliquia degli Inferi ebbe buon gioco contro il fuoco, le ombre e l’empietà demoniache, abbattendo i suoi nemici uno dopo l’altro. Ma la vittoria non giunse senza prezzo, e la fama con il suo strascico di gloria pretesero quanto spettasse loro. Il guerriero con l’accumularsi dei cadaveri alle sue spalle finì preda del suo stesso potere: non si avvide di quanto la spada lo sfruttasse per i suoi scopi. L’anima suppurata nella forma più becera di perversione si fece ottenebrare dalla volontà latente della reliquia, portando all’oblio il primo eroe degli uomini.

Molte altre furono le reliquie militari forgiate con parti di nemici uccisi, sovente con ottimi risultati, ma con maggiore frequenza originando mali incontrollabili. Tali armi fecero grandi gli uomini, in un modo o nell’alto, rendendo ancor più grande chi tra di loro era dotato di virtù e intelligenza. Eroi degni di onorificenze ed effigi in ogni piazza si innalzarono a paladini del bene o a campioni degli antichi culti, tramandando di generazione in generazione gloria e reliquie.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...