Antiche voci di morte tra il vento della storia

castello-in-fiamme-ok

Parte 1/2

Vi sono storie tanto cupe da far ristagnare le parole tra le labbra dei guerrieri, generando cascate di infantili gocce di cristallina innocenza sulle gote dei fanciulli al solo citarne l’esistenza. Racconti di ere lontane, quando gli uomini tutti venivano assoggettati al volere del Dio malevolo. Storie tanto arcaiche da venir quasi scordate compiendo in tal modo il contorto volere del male.

Aleggiano stralci tra le pagine delle ere che furono, riguardanti bestie di puro male, sussurri e menzioni non voluti, sovente estirpati fisicamente dagli infiniti tomi delle cronache degli uomini.

Ombre di passati carnefici ancora si potevano snidare, leggendo con attenzione le pergamene primordiali dei primi uomini, quando ancora simboli e strani glifi venivano usati come unica forma di scrittura. Per occhi allenati e menti erudite, ne emergeva l’orrore tra quelle incomprensibili matasse di piccoli disegni, simili alle impronte dei gabbiani all’albeggio sulla spiaggia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...